Scritta BR nella stazione Fs a Genova Cornigliano (Foto Mimmo Giordano)

Una grande scritta tracciata di fresco – presumibilmente stanotte o stamattina presto – con vernice rossa e il sinistro marchio delle bierre: “Brigate Rosse” con al centro la stella a 5 punte. È comparsa nella stazione di Cornigliano, nel muro in fondo ai gradini che scendono dal binario due. È stata notata intorno alle 12,15 e la vernice è parsa cosparsa da poco, come sembra dimostrare la foto scattata da Mimmo Giordano (ieri, secondo una testimonianza, pare non ci fosse).

La scritta è in maiuscolo, su due righe e la stella è in mezzo. Un’analoga scritta, ma senza il marchio, è stata vista nella sala d’attesa del binario 2, direzione Sestri Ponente, stessa dimensione, sempre in rosso e presumibilmente tracciata nello stesso periodo.

Sulla vicenda indagano le forze dell’ordine.

Potrebbe trattarsi di uno scherzo di pessimo gusto oppure della manifestazione di simnpoatizzanti della lotta armata in città. La settimana scorsa a Roma era stato danneggiato il monumento inaugurato il 16 marzo in via Fani nel quarantennale dell’assassinio dei 5 componenti della scorta di Aldo Moro. Mentre, sempre recentemente, le Procure di Roma e di Genova hanno annunciato l’acquisizione della relazione conclusiva della Commissione parlamentare Moro. La magistratura genovese, in particolare, è interessata a verificare se ci sono relazioni tra il rapimento dello statista e la cononna genovese, approfondendo anche la vicenda del blitz dei carabinieri in via Fracchia del 28 marzo 1980 (durante il quakle furono uccisi i brigatisti Riccardo Dura, Lorenzo Betassa e Piero Panciarelli della colonna torinese e l’irregolare Annamaria Ludmann, titolare del contratto dell’appartamento): potrebbe essere una coincidenza, ma in via temporale si tratta di 38 anni fa esatti (sono passati due giorni dall’anniversario).

LASCIA UN COMMENTO