Rivoluzione di genere in azienda: come una leader italiana sta cambiando le regole

Rivoluzione di genere in azienda: come una leader italiana sta cambiando le regole
Genere

Stefania Pompili, CEO dell’azienda italiana Sopra Steria, leader nel settore della trasformazione digitale, si è prefissata l’ambizioso obiettivo di aumentare la quota femminile della sua forza lavoro al 40% entro il 2025. Questa iniziativa si inserisce in un contesto in cui la certificazione di parità di genere è spesso vista come un mero requisito burocratico o una strategia superficiale. Tuttavia, per Pompili, questa certificazione rappresenta solo il punto di partenza di un impegno costante al miglioramento.

Sopra Steria, che già si distingue per avere una composizione femminile di oltre il 30%, con il 20% di donne in ruoli manageriali e il 40% nel consiglio di amministrazione, è attivamente impegnata nella promozione di un ambiente di lavoro equilibrato e inclusivo. La direzione ha intrapreso un’analisi approfondita dei processi aziendali, scoprendo che, nonostante una significativa presenza femminile ai livelli iniziali, questa tendeva a diminuire salendo nella gerarchia.

Un aspetto cruciale affrontato da Sopra Steria riguarda il divario salariale di genere. L’azienda ha implementato politiche specifiche per garantire che le promozioni riflettano un equilibrio di genere a tutti i livelli gerarchici, riconoscendo l’importanza di contrastare i pregiudizi inconsci che possono influenzare le decisioni di carriera.

Inoltre, Sopra Steria ha adottato politiche di lavoro flessibili e introdotto supporti specifici per i nuovi genitori, al fine di creare un ambiente di lavoro che valorizzi la diversità e promuova l’equità di genere in tutte le sue sfaccettature. Queste iniziative non solo dimostrano il forte impegno dell’azienda verso la parità di genere, ma servono anche da esempio concreto per altre organizzazioni che aspirano a intraprendere un percorso simile.

L’approccio di Sopra Steria alla parità di genere non si limita alla rappresentazione femminile ai vari livelli aziendali, ma si estende alla creazione di un ambiente di lavoro inclusivo dove ogni individuo possa sentirsi valorizzato e supportato. La formazione continua e la sensibilizzazione sulle questioni di parità di genere sono diventate parte integrante della cultura aziendale, contribuendo alla consapevolezza collettiva e al cambiamento positivo.

Le strategie adottate da Sopra Steria includono anche l’analisi e il monitoraggio costanti dei dati relativi al genere per identificare e correggere eventuali squilibri o discriminazioni. Questo impegno si traduce in pratiche di assunzione e promozione più eque, nonché in politiche salariali trasparenti e basate sul merito.

In conclusione, l’impegno di Sopra Steria nella promozione della parità di genere va oltre il semplice ottenimento di una certificazione. Si tratta di un percorso costante e profondo di cambiamento culturale che pone l’azienda all’avanguardia in questo ambito e offre un modello replicabile per altre organizzazioni che desiderano intraprendere un simile percorso di trasformazione.